Venerdì 24 Marzo-Sabato 1 Aprile

Workshop: 15:00 - 19:00

Mali Weil workshop 2

Oggetti indocili e immaginazione politica 

Un artefatto -ma anche un prodotto o un servizio- oltre a descrivere la società che l’ha originato, ha un potenziale performativo insito nella sua funzione, nell’ergonomia, nel materiale etc. che informa esattamente del tipo di azione richiesta all’utente. Questo potenziale implica, richiede o impone una esatta rosa di posizioni siche e mentali, il che non è indifferente: si tratta di un potenziale politico.

Quindi un oggetto, oltre che essere una traccia o una testimonianza, può trasformarsi in attore costituente e indocile della realtà.

 

All’interno del progetto Animal Spirits, Mali Weil propone, in una serie di workshop aperti, di esplorare e questionare alcuni aspetti del design (inteso in senso ampio, sia di progettazione di oggetti che di servizi), alla ricerca di vie per produrre e narrare gli oggetti performativi. In particolare si indagherà la possibilità di processi creativi che rimescolino i rapporti tra funzione d’uso e funzione simbolica.

Quello che Mali Weil chiama oggetto performativo è un oggetto ibrido che possiede un’identità, una funzione e un contesto d’uso, ma che insieme li trascende. Rispondendo all’invito performativo e quindi usando l’oggetto, il fruitore attiva caratteristiche qualitative, emozionali, relazionali e politiche altrimenti sopite, che completano la natura dell’oggetto stesso.

 

Come rendere esplicito il potenziale performativo dell’oggetto?

Si può progettare a partire da un mito?

Come può la narrazione diventare parte integrante delle caratteristiche siche di un oggetto ovvero come può l’oggetto continuare a narrare?

Quali codici e quale mediazione sono necessarie nel processo di ideazione, produzione e distribuzione di questo tipo di oggetti?

 

Per affrontare il tema Mali Weil si servirà di narrazioni e di elementi visivi che guidino direttamente il progetto, per ampliare, contaminare, rovesciare i rispettivi punti di vista.

 

Il progetto è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando ORA!