Con il VENTO in poppa

Mercoledì 28 febbraio, 18:30 - 20:00: Mercoledì del Design

Da Torino a Venezia in bicicletta

 VENTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Dal cucchiaio alla città”, sosteneva Ernesto Rogers. “Dalla bicicletta al territorio” potrebbe essere lo slogan del ciclo di incontri, che il Circolo de Design dedica al mondo “bike” e mobilità sostenibile.

Perché il design – cultura del progetto - si occupa di “bici”? Il movimento e l’interesse attorno a questo semplice mezzo di trasporto è in continua crescita ed è sempre più quotidiana la volontà di un vivere sostenibile.

Apriamo il ciclo tematico, ospitando Paolo Pileri del Politecnico di Milano, Responsabile Scientifico del Progetto VENTO, 679 km di dorsale cicloturistica lungo il fiume Po, la più lunga d’Italia, da Venezia a Torino, passando per Milano.

Parleremo di cicloturismo, dalla protezione del paesaggio e dell’ambiente, allo sviluppo economico, alla valorizzazione del territorio e del patrimonio.

Con l’intervento di Paolo Miglietta, Settore Grandi Opere del Verde Pubblico di Città di Torino, valuteremo l’inserimento della realtà metropolitana in un progetto interregionale di scala nazionale.
Guarderemo il progetto anche dal punto di vista del cicloturista grazie all’intervento di Fabio Zanchetta, Presidente Bike Pride - FIAB Torino.

Sarà anche l’occasione per promuovere il VENTO Bici Tour 2018, che partirà il 25 maggio da Torino, e la campagna crowdfunding, lanciata dal Politecnico di Milano e dal gruppo di ricerca, per sostenere il tour e una borsa di studio per il censimento dell'immenso patrimonio che si trova lungo VENTO.

Per info: http://www.progetto.vento.polimi.it/

 

VENTO è il progetto di una dorsale cicloturistica che corre lungo il Po. Con i suoi 679km è la più lunga in Italia. Ma non è soltanto un’infrastruttura ciclabile. VENTO è prima di tutto un progetto di territorio perché il cicloturismo non nasce per caso. Non basta una bici in un posto turistico. Il cicloturismo è un progetto che coinvolge un territorio ampio con l’obiettivo di rigenerarlo attivando recuperi, occupazione, identità, dignità, socialità e urbanità. Una ciclabile disegnata senza un progetto di territorio è un legame muto, funzionale a spostare qualcosa da un punto a un altro senza una visione. VENTO una visione ce l’ha ed è quella di ricucire la bellezza dei territori che attraversa rianimandone la vitalità: luoghi che hanno favole da raccontare se incontrano la meraviglia e l’incanto di occhi, gambe e pedali di chi ci passa attraverso senza scavalcarli veloce.

 

Bike Pride Fiab Torino è l'associazione culturale torinese nata nell'aprile 2013 dal coordinamento spontaneo tra attivisti di associazioni ambientaliste e ciclofficine. Dal 2010, il coordinamento organizza l'omonima parata di biciclette che negli ultimi anni ha portato più di 70mila persone a pedalare per le vie di Torino. Bike Pride come associazione, è nata dall'esigenza di accentrare e coordinare le forze in campo nell'ambito della promozione della mobilità ciclabile, della mobilità nuova e sostenibile e per tutelare e avvantaggiare forme di mobilità rispettose dell'ambiente e della sicurezza di tutti. www.bikepride.it